Gestione ambientale

Al fine di garantire che gli interventi di urbanizzazione ed infrastrutturazione delle aree produttive concorrano al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità ambientale, è necessario integrare la WP ambientale nelle politiche di sviluppo socio-economico dei territori.


L'introduzione di questo nuovo concetto di area produttiva, pensata in chiave ambientale, dotata di requisiti tecnici ed organizzativi finalizzati a minimizzare ed a gestire in modo integrato le pressioni sull'ambiente, nasce dalla necessità di sostituire il cosiddetto approccio "end of pipe" (abbattimento dell'inquinamento a fine ciclo) con il principio di precauzione e prevenzione dall'inquinamento.
In particolare non si tratta di agire sulle specifiche dotazioni ambientali delle imprese, come avvenuto fino ad ora, ma di organizzare il sito produttivo in modo da agevolare, sia economicamente sia tecnicamente, le singole imprese insediate a realizzare i loro obiettivi ambientali, siano essi prescrittivi o volontari.
Uno strumento che può contribuire al raggiungimento di questo obiettivo è il Sistema di Monitoraggio delle Emissioni (SME), anche in ottemperanza a quanto definito dal Protocollo di Kyoto in merito alla riduzione delle emissioni di gas serra.


L'analisi si può riferire ad un'area già esistente, per la quale si chiedono investimenti per lo sviluppo di opere di urbanizzazione primaria e nelle quali sono già insediate le attività produttive, oppure per l'ampliamento di aree industriali e la lottizzazione ex- novo, nel qual caso non sono ancora note le attività produttive di futuro insediamento.

  Back