Gestione energetica efficiente

Secondo gli studi disponibili in materia, l'UE potrebbe risparmiare il 20% del suo consumo attuale d'energia migliorando anche l'efficienza dei costi. Questi studi indicano che la metà di tali risparmi potrebbe risultare dalla piena applicazione delle misure esistenti, in particolare delle misure comunitarie già in vigore o in fase di adozione. Nel "Libro verde sull'efficienza energetica: fare di più con meno" (Bruxelles, 22.6.2005. COM(2005) 265 definitivo) si intende promuovere un processo atto a sfruttare nella pratica il potenziale nonché individuare e quindi mettere in pratica tutte le possibili misure di efficienza energetica ed economica, in modo da raggiungere il 20% di risparmio energetico.

L'attività qui proposta vuole contribuire a raggiungere l'obiettivo prioritario stabilito dalla strategia europea descritta nel documento. Nel complesso, questa attività si prefigge la riduzione del prelievo di risorse naturali, l'utilizzo innovativo delle energie rinnovabili, l'utilizzo di una forte dose di innovazione tecnologica e gestionale soprattutto nel settore industriale, al fine di garantire il pieno sostegno allo sviluppo economico e sociale dei territori interessati.

Tre sono gli aspetti principali di questa azione:

  • risparmio energetico tramite un vasto sistema di azioni diffuse sul territorio e nei diversi settori del consumo
  • impiego delle energie rinnovabili;
  • ecoefficienza energetica con particolare riferimento ai sistemi industriali delle imprese, e ad una forte e diffusa azione di innovazione tecnologica e gestionale.

Progetti pilota Buone Prassi

  Back